InBolognaToday.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano


InBolognaToday.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano



Booking.com

Quadreria Zambeccari a Bologna

La Quadreria Zambeccari a Bologna: come arrivare, la collezione esposta, la storia, gli orari, i contatti, il costo e i prezzi per l'acquisto dei biglietti e le informazioni utili per la visita.

Tour a Bologna Vieni a Bologna? Prenota il tuo tour in anticipo e salta la coda!

Tour a Bologna

Scegli tra più di 100 esperienze a Bologna e dintorni: giri a piedi, i musei, le basiliche, degustazioni e cene, tour gastronomici.

Quadreria Zambeccari Quadreria Zambeccari - Palazzo Pepoli Campogrande - Via Castiglione, 7 - Bologna

Palazzo Pepoli Campogrande, noto anche come Palazzo Pepoli Nuovo per distinguerlo da Palazzo Pepoli Vecchio che si trova proprio di fronte, è un edificio storico situato nel centro di Bologna.
È oggi sede distaccata della Pinacoteca nazionale, che ha la sua sede principale in via Belle Arti, e dell'Archivio Fotografico della SBSAE di Bologna. Ospita al suo interno la Quadreria Zambeccari di Bologna che conserva importanti tele di scuola emiliana.

Storia di Palazzo Pepoli Campogrande e della Quadreria Zambeccari di Bologna

Palazzo Pepoli, costruito a partire dalla seconda metà del XVII secolo dal Conte Odoardo Pepoli, è oggi sede staccata della Pinacoteca Nazionale. Già proprietà di una delle più importanti famiglie della città, il Palazzo venne eretto nella seconda metà del XVII secolo trovando il suo completamento soltanto nel primo decennio del secolo successivo.

Visita al Palazzo e alla Quadreria Zambeccari di Bologna

Nelle sue sale espone 105 quadri facenti parte della Collezione Zambeccari che fu donata alla città di Bologna dal marchese Giacomo alla fine del '700.

Il Salone e le quattro grandi sale furono affrescati da Domenico Maria Canuti, Giuseppe Maria Crespi, e Donato Creti, in un percorso che si snoda attraverso cinquant’anni di pittura toccando i principali protagonisti della pittura bolognese d’età barocca che da un lato recupera, con l’aggancio alla fase matura di Canuti, l’età post-reniana, dall’altro preannuncia con Crespi e Creti sviluppi pienamente settecenteschi.

Le sale ospitano una significativa selezione della Quadreria Zambeccari, fra le più importanti della storia pittorica della città. Sono presenti opere dei capiscuola della pittura emiliana come Lodovico Carracci, Guercino, Francesco Albani e Giuseppe Maria Crespi, ma anche di Bartolomeo Passerotti, Alessandro Tiarini, Mastelletta, Marcantonio Franceschini, Lorenzo Pasinelli e Donato Creti.

Inoltre vi si conservano testimonianze di scuole pittoriche non regionali come la fiorentina, la genovese, la veneta e la napoletana, con opere di Mattia Preti, Luca Giordano, Bernardo Strozzi, Palma il Giovane, Sebastiano Ricci e Giovanni Battista Piazzetta.

Fonte: Beni Culturali. Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 (CC-BY).

Informazioni utili per la visita

Orari: mercoledì e sabato dalle 9 alle 19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.
Telefono: +39.051.229858/239031.
Accessibilità: il museo non dispone di ascensore.
E-mail: sbsae-bo@beniculturali.it
Sito web: Pinacoteca Nazionale

Come arrivare Stazione Bologna ⟷ Quadreria Zambeccari

Alla Quadreria Zambeccari si arriva dalla Stazione Centrale di Bologna con una passeggiata di circa 1.8 Km.

Mezzi pubblici: autobus 11 25 e 27 fermata Rizzoli.

Contatti - Progetto In Italy Today - Politica sulla riservatezza - Cookie Policy

In Bologna Today è aggiornato ogni giorno

© In Bologna Today
Tutti i diritti riservati